AGEVOLAZIONI FISCALI

 

Su tutti i modelli di poltrone relax e alzapersona presenti nel nostro store online, è possibile ottenere l'aliquota IVA al 4% anzichè al 22%.
È possibile farlo inviandoci la documentazione apposista prevista.

Documentazione necessaria da inviarci:

  1. Copia del documento d'identità in corso di validità (fronte e retro)
  2. Copia del codice fiscale
  3. Certificato rilasciato dalla competente ASL territoriale attestante l'esistenza di una invalidità funzionale e
    il carattere permanente della stessa ai sensi dell'art. 2 comma d.m. 14/03/1998
  4. Autocertificazione secondo il modulo dell'agenzia delle entrate, clicca QUI o sull'immagine sottostante per scaricare il modulo in formato PDF
     

Attenzione! - Nel caso di altri disabili riconosciuti da commissioni mediche pubbliche o per i grandi invalidi di guerra è sufficiente
fornire la documentazione rilasciata agli interessati dai ministeri competenti al momento della concessione dei benefici pensionistici (al posto della documentazione di cui al punto 4).

È INOLTRE POSSIBILE RECUPERARE IL 19% DEL VALORE DELLA STESSA POLTRONA METTENDOLA IN DETRAZIONE ALLE TASSE!
 

Un breve riepilogo dei vantaggi:

  1. Risparmio sull'IVA: anzichè pagare l'IVA al 22% il cliente paga l'IVA al 4%
  2. Possibilità di recupero del 19% del costo della poltrona, mettendola in detrazione alle tasse nell'UNICO come spesa medica.
 

Un breve ma chiaro esempio:
Se il costo della poltrona con IVA al 22% è di €564,00
Il costo della stessa identica poltrona con IVA al 4% è di  €480,00 equivalente ad uno sconto del 15% rispetto al costo della poltrona IVATA al 22%
Abbiamo poi il recupero del 19% come detrazione nell'UNICO = €480 - 19% =  €389
Costo effettivo con recupero sulle tasse = €389 (con un risparmio totale di oltre il 31%)
 

Chi può usufruire dell'agevolazione:

 - Disabili riconosciuti dalla Commissione medica istutuita ai sensi dell'art. 4 della legge 104/92.
 - Disabili ritenuti invalidi da altre Commissioni mediche pubbliche incaricate ai fini del riconoscimento dell'invalidità civile, di lavoro e di guerra.
 - I grandi invalidi di guerra di cui all'art. 14 del T.U. n. 915 del 1978 e i soggetti ad essi equiparati, sono considerati portatori di handicap.
 

 Per maggiori informazioni a riguardo è possibile consultare la guida messa a 
disposizione dall'Agenzia delle Entrate.

 Guida alle agevolazioni fiscali per le persone con invalidità

Tutti i prezzi pubblicati si intendono IVA inclusa. Le informazioni riportate sono valide salvo errori e/o omissioni e possono essere soggette a modifiche senza preavviso. Web site design, testi e grafica © ITYhome s.r.l. E' vietata la riproduzione anche parziale, tutti i diritti riservati.
metodi di pagamento