0721.482700info@casaarredostudio.itIl magazine sull'arredamento di CasaArredoStudio

Come pulire una stanza durante le pulizie di primavera

Le chiamiamo pulizie di primavera, anche se andrebbero svolte più spesso che una volta all’anno, soprattutto in camera da letto. Infatti è proprio in questa stanza che si annidano maggiormente acari e batteri.

Come pulire a fondo la camera da letto, rendendola un ambiente sano e privo di batteri?

Come pulire la stanza da letto a fondo

La camera da letto è il luogo più intimo della casa, e come tale è la stanza in cui siamo maggiormente esposti ai germi, che si annidano nel materasso e all’interno delle coperte.

Soprattutto per i soggetti allergici, è fondamentale tenerla ben pulita e igienizzata, ma acari e batteri a lungo andare possono risultare nocivi anche a chi non soffre di allergie.

Due o tre volte all’anno, la camera da letto va pulita a fondo. Se siamo ben organizzati e sappiamo bene da cosa iniziare, pulire la camera da letto in modo efficace non ci richiederà troppo tempo.

camera completa Spring 2

Camera Completa Spring 2

1. Le lenzuola

L’elemento da lavare più spesso in camera sono le lenzuola. È buona norma metterle in lavatrice una volta alla settimana o ogni dieci giorni, con un lavaggio a 60°. Questa temperatura serve a eliminare gli acari, che a temperature più basse possono sopravvivere.

Il piumone va lavato meno spesso, perché non sta a diretto contatto con il nostro corpo, ma ogni tanto è bene metterlo fuori all’aria. La stessa cosa vale per i cuscini.

2. Il materasso

Quando puliamo a fondo la camera da letto, una delle cose più importanti da fare è quella di arieggiare il materasso. In questo modo evitiamo che si formi l’umidità, la principale alleata dei batteri.

Mentre il materasso è nel terrazzo a prendere aria, approfittiamo per batterlo con un battipanni per eliminare la polvere.

3. Le tende

Lavare le tende è la parte più tediosa di tutte, ma è un lavoro che non può essere evitato, dato che sulle tende si accumula tantissima polvere.

Innanzitutto bisogna smontarle, poi vanno lavate in lavatrice a bassa temperatura e senza eccedere con il detersivo per non rovinarle.

Inoltre bisogna avere uno stendino predisposto a poterle appendere in tutta la loro lunghezza, per poterle stirare con meno difficoltà.

4. Il letto

Una volta tolte lenzuola e materasso passiamo alla pulizia approfondita della struttura del letto. Se si tratta di un letto in legno o in ferro, è sufficiente passare un panno in microfibra in tutti gli angoli per rimuovere la polvere.

Per un’igiene massima, si può inumidire il panno in una soluzione di acqua e aceto, che ha proprietà estremamente igienizzanti.

Se il letto è in ecopelle o similpelle, invece, si può utilizzare un prodotto delicato per ripulire la pelle.

Per rimuovere macchie e sporco ostinato dalla pelle, un rimedio efficace è il latte detergente, lo stesso che si utilizza per struccarsi il viso.

5. I comodini e il comò

Un paio di volte all’anno è bene ripulire i cassetti e i vani in cui riponiamo i nostri vestiti. All’interno, infatti, si accumulano polvere e germi.

Un buon momento per farlo potrebbe essere quello del cambio dell’armadio, dato che i cassetti vengono comunque svuotati per far posto ai vestiti della nuova stagione. In questo modo si prendono due piccioni con una fava.

Per pulire i comodini passa un panno in microfibra inumidito in una soluzione di acqua e detersivo per piatti all’esterno del mobile e all’interno dei cassetti, avendo cura di asciugarli subito e di lasciarli per un attimo aperti in modo che si assorbisca all’aria tutta l’umidità prima di riporci degli indumenti.

6. L’armadio

La stessa cosa vale per l’armadio. Un paio di volte all’anno è bene pulirne l’interno per renderlo un luogo più igienico.

Prima di tutto occorre rimuovere tutti i vestiti. Per ripulire l’interno si può passare sulla superficie il solito panno in microfibra e uno spray igienizzante, che va poi risciacquato bene.

Lascia le ante aperte finché non si sarà asciugata tutta l’umidità all’interno.

7. Il lampadario

Quando puliamo a fondo la camera da letto dobbiamo pulire innanzitutto ciò che si trova in alto. Il top dell’armadio, per esempio, e il lampadario. Quest’ultimo va spolverato a fondo periodicamente, perché sulla sua superficie si annida tantissima polvere.

8. Il cassettone del letto con contenitore

Se il nostro letto ha il contenitore, periodicamente bisogna rimuovere tutto ciò che si trova all’interno e ripulire bene con uno spray igienizzante.

Inoltre il fondo del contenitore è diviso in due ante, che si possono rimuovere per passare l’aspirapolvere sotto il letto.

9. Il pavimento

La camera da letto è la stanza in cui camminiamo scalzi più spesso (e poi ci portiamo i batteri dritti sotto le lenzuola). Per questo è importantissimo che il pavimento sia sempre pulito e igienizzato. L’ideale sarebbe passare lo straccio ogni tre giorni.
Letto Wood matrimoniale

Come pulire una stanza piena di polvere

La polvere è il nemico numero 1 in casa, soprattutto se soffri di allergie agli acari e in presenza di bambini piccoli.

Per pulire una stanza piena di polvere è necessario incominciare dai punti più alti, perché la polvere cade verso il basso, e pulendo in verso contrario si rischia di dover ripulire di nuovo dove si è già passati.

Per rimuovere la polvere in maniera efficace si può incominciare utilizzando un panno cattura polvere, come il celebre Swiffer.

Per un risultato ottimale si può mettere a bollire un panno in microfibra dentro l’acqua per qualche minuto, in questo modo il panno, oltre a catturare la polvere, igienizza la superficie. Lo stesso risultato lo ottieni spruzzando sulle superfici una soluzione con acqua e aceto.

Per raggiungere gli angoli più stretti e inaccessibili, puoi farti aiutare da un pennello o da uno spazzolino da denti.

Un altro utilissimo strumento, quando si spolvera, sono i guanti di tela, che sono l’ideale per rimuovere la polvere da oggetti fragili e delicati, come candelabri, lampade, soprammobili di vetro o porcellana e quant’altro. È sufficiente passare il panno sulla superficie perché i guanti di tela sono dotati di un’elevata forza elettrostatica.

Dopo aver pulito tutte le superfici è il momento di passare l’aspirapolvere.

 

Qual è il metodo che segui per pulire la camera da letto a fondo? E ogni quanto fai questo lavoro? Scrivicelo nei commenti.

Sara
Sara
Per complicarmi la vita dopo la laurea in lettere sono riuscita a non diventare né giornalista né professoressa. Invece, appassionata di interior design, dal 2013 mi occupo di copywriting scrivendo per blog e testate che si occupano di arredamento.
Ultimi articoli

Scrivi un commento

Contattaci!

Contattaci per un'informazione, un suggerimento, un acquisto..

Not readable? Change text. captcha txt
Shares
Casa stile hyggeCome pulire divani in ecopelle e similpelle