Arredare un ingresso piccolo

La prima regola per arredare un piccolo ingresso di un’abitazione è quella di far sì che esprima il carattere di chi vive in casa, nonostante le ridotte dimensioni.

Questo significa innanzitutto che deve essere coerente al resto dell’arredamento, rispondendo dunque ai tuoi gusti.

Ti sembra scontato? Niente affatto. Molti trascurano l’arredamento e i mobili dell’ingresso, soprattutto se la casa è piccola, pensando erroneamente che sia la parte meno importante.

In realtà è tutto il contrario, dato che l’ingresso è il primo contatto con la tua casa quando rientri, ed è anche il biglietto da visita per i tuoi ospiti.

Ecco perché è bene inserire elementi decorativi che richiamino la vita di chi ci abita: libri, fotografie, soprammobili a cui si è affezionati.
L’ingresso deve anche essere funzionale, per accogliere il cappotto che ci sfiliamo entrando, per fornire un appoggio per le chiavi, gli occhiali da sole, la borsa.

Quindi, come arredare un ingresso piccolo in modo perfetto? Continua a leggere per avere preziosi consigli.

Arredare ingresso casa
Ingresso Infinity Composizione 501

Consolle Capital Evolution

10 idee per arredare un ingresso piccolo, stretto e buio

Trovare soluzioni per rendere accogliente un ingresso piccolo, stretto e buio può sembrare difficile, ma prestando attenzione ad alcuni dettagli è possibile ottenere il risultato desiderato.
Ecco quali sono le soluzioni e i mobili per un ingresso piccolo.

1. Prima di arredare una piccola entrata pensa alla luce

Un ambiente buio non è molto accogliente, né per noi né per i nostri ospiti, ecco perché il primo elemento su cui devi concentrarti quando vuoi arredare una piccola entrata è proprio la luce.

Se nell’ingresso non è presente una finestra, risolvi il problema collocando dei faretti, che sono molto luminosi e non occupano spazio.
Aumentando la luminosità di uno spazio stretto lo si fa diventare funzionale e piacevole.

2. Il primo tra i mobili degli ingressi piccoli: l’appendiabiti

Semplice, consueto, ma spesso dimenticato. L’appendiabiti è fondamentale per riporre cappotti, sciarpe, cappelli e borse appena si varca la soglia di casa.

In mancanza di spazio puoi eliminare l’ingombro di un appendiabiti tradizionale scegliendone uno da parete.

3. Uno specchio è indispensabile per arredare un piccolo ingresso

Soprattutto in un ingresso piccolo, lo specchio è fondamentale perché allarga percettivamente lo spazio grazie al suo gioco di riflessi.

Inoltre, uno specchio all’ingresso è utile per sistemarsi sciarpa, cappello e scegliere gli occhiali da sole che si abbinano meglio all’outfit della giornata.

Tuttavia, fai attenzione a non collocare lo specchio di fronte alla porta, ma posizionalo sempre da un lato, perché chi varca la porta potrebbe sentirsi disorientato vedendo come prima cosa la propria immagine riflessa.

4. Consolle funzionali per arredare ingressi di piccole dimensioni

Un altro elemento imprescindibile in qualsiasi ingresso è una consolle, basta sceglierla delle giuste dimensioni per ottenere un effetto piacevole.

Inoltre, anche se piccola, questo mobile risulta sempre utile perché offre un appoggio per chiavi, occhiali da sole, borsa.

consolle capital evolution di itamoby

Inoltre puoi renderla anche un elemento decorativo, appoggiandoci sopra vasi di fiori, libri, soprammobili.

Consolle allungabile Capital Evolution

5. Ingresso piccolo? Una poltrona o uno sgabello

Una seduta rende l’ingresso più curato nell’aspetto, ed è utile perché ci fornisce un comodo appoggio per indossare le scarpe o per appoggiare la borsa da lavoro.

6. Una mensola può risolvere problemi in un’entrata stretta

Se lo spazio a terra è già occupato da altri elementi, puoi installare una o più mensole sulla parete dell’entrata, così da avere punti d’appoggio sia per le cose di uso quotidiano, sia per i complementi d’arredo.

Immagina una mensola stretta e lunga sotto la quale hai messo uno sgabello o un’ombrelliera. Il risultato è il massimo dell’efficienza in pochissimo spazio.

7. Arredare ingresso piccolo e moderno con i quadri

Anche se hai pochissimi metri quadri a disposizione, scegliendo i giusti quadri puoi dare un tocco di modernità al tuo ingresso di piccole dimensioni.

Inoltre, attraverso l’arte puoi comunicare la tua creatività e far capire chi sei appena un ospite varca la soglia di casa tua.

8. Arredare l’ingresso con i libri è sempre una buona soluzione

Se ami leggere, non c’è niente di meglio che portare questa tua passione all’entrata di casa, ma diciamoci la verità: una serie di libri posizionati con cura è sempre piacevole da vedere.

Scegli i libri più belli che hai e collocali su una mensola oppure sulla consolle, così gli ospiti che entreranno in casa intuiranno subito la tua attitudine intellettuale.

9. Carta da parati: una delle migliori soluzioni per ingresso piccolo

Se la tua zona giorno è un openspace in cui si accede direttamente dalla porta di casa, un modo perfetto per separare visivamente l’ingresso dal resto della stanza è quello di delimitarlo visivamente con un colore diverso della parete.

Puoi utilizzare una carta da parati colorata. Puoi scegliere un motivo geometrico o uno floreale, a seconda dei tuoi gusti.

10. Dividi l’ingresso con un pavimento diverso

Lo stesso effetto di separazione visiva si ottiene utilizzando un pavimento diverso a delimitare la zona dell’ingresso.

Ad esempio, puoi scegliere mattonelle in gres in un ambiente con il parquet, oppure le stesse mattonelle di un colore diverso.

Valorizzare i mobili per ingresso piccolo senza fare errori

Metti insieme tutti questi elementi e condisci il tutto con una tazza di buon gusto e un pizzico di personalità, aggiungendo quadri, fotografie, soprammobili acquistati in viaggio di nozze… Il risultato è un ingresso che esprime carattere.
Per valorizzare l’ingresso di casa è importante evitare di commettere alcuni errori:

  • Esagerare con la luce.Se un ingresso buio è deprimente e poco accogliente, un ingresso troppo luminoso ha un effetto disorientante e psichedelico.
  • Utilizzare troppi elementi di arredo. Il troppo va evitato in ogni caso, perché crea un appesantimento visivo, in particolar modo in spazi piccoli.
  • Pensare solo all’estetica tralasciando la funzionalità. L’entrata di casa deve essere innanzitutto funzionale.
  • Esagerare con i colori. Scegline solo due o tre, non sovra dosare le tonalità presenti.
  • Non usare lo stesso stile del resto della casa. Quando si arreda l’ingresso bisogna pensarlo in relazione al resto della casa.

Noi ti abbiamo fornito l’abc da seguire per arredare un ingresso piccolo, ora tocca a te! Scrivici nei commenti come hai arredato il tuo ingresso. Se vuoi, puoi mandarci la tua foto. Condivideremo le più belle sui nostri canali social.

arredare un ingresso piccolo
Photo Credits: @viaggidamamme.it

Lascia un commento

Carrello
Torna su