Come arredare una parete dietro al divano

Il salotto, ossia la prima stanza che viene vista dagli ospiti di una casa, merita una cura particolare nell’arredamento. Questo significa fare attenzione anche a come si arreda la parete dietro al divano. Di idee utili al proposito ce ne sono diverse. Nelle prossime righe, vediamo assieme alcune tra le più interessanti.

Composizione di foto

L’ambiente living è sempre più multifunzione. Oggi come oggi, viene infatti utilizzato per il relax, ma anche per mangiare e per studiare. Per questo motivo, può essere utile mettere al centro dell’arredamento i ricordi di famiglia più importanti. La parete del divano può infatti essere dedicata a composizioni fotografiche con gli scatti delle persone care.

In questo caso, può rivelarsi interessante la scelta di cornici di diverse forme e dimensioni. Anche con il colore si può fare quello che si ritiene più vicino ai propri gusti. In ogni caso, un buon consiglio è quello di scegliere una cromia che richiami il tema principale dell’arredamento o il colore di qualche dettaglio, per esempio le tende o i fiori sul tavolo principale.

cosa mettere nella parete dietro il divano

Schienale a due mensole Limity

Pareti attrezzate

Le pareti attrezzate sono delle ottime alleate dell’arredamento del soggiorno. Se si ha intenzione di rendere speciale la parete dietro al divano, si può optare per questi elementi che, da qualche anno a questa parte, hanno rivoluzionato la vita quotidiana di chi arreda casa.

Grazie alle pareti attrezzate, si può infatti risparmiare e, nel contempo, personalizzare i muri di casa con composizioni di diversi stili. Per quanto riguarda il salotto, le alternative sono davvero tantissime. Si va dalle pareti attrezzate minimali, che consentono di tenere ordine in salotto celebrando l’essenzialità, a quelle che, invece, mettono in primo piano materiali visivamente forti, come per esempio il legno.

Il bello delle pareti attrezzate, le cui parti sono perfette per contenere libri od oggetti preziosi, riguarda la possibilità di “giocare” con le forme. Chi vuole, può per esempio ricreare il motivo del quadrato, oppure dare spazio a una sinuosa spirale. Non c’è che dire: chi dice che l’arredamento contemporaneo sia privo di creatività, può anche ricredersi e provare questi elementi moderni, facili da gestire (non c’è bisogno di contattare professionisti per il montaggio) e versatili.

come arredare la parete dietro il divano

Scaffale grande Limity

Il murales

Proseguendo con i consigli per arredare una parete dietro al divano, ricordiamo la possibilità di eseguire personalmente – se si ha una vena artistica – o commissionare un murales. Avere pareti con colori e fantasie diverse nell’ambito della medesima stanza è molto di moda! Ovviamente per quanto riguarda il tema c’è l’imbarazzo della scelta. Si può optare per un panorama naturale suggestivo, ma anche per un personaggio famoso a cui si è particolarmente affezionati (p.e. un attore). Anche in questo caso, se si vuole è possibile arricchire l’insieme inserendo qualche cornice con foto.

Lascia un commento

Carrello
Torna su