Libertà oltre lo spazio reale: arredare un piccolo soggiorno con gusto e praticità

Il living, molto più di altri ambienti della casa, riflette i cambiamenti sociali degli ultimi anni. Viviamo in case sempre più piccole, progettate attorno a vite che sono sempre pronte ad accogliere il cambiamento.

parete per salotto piccolo

Tutto questo non significa lasciare da parte la cura dell’arredamento. Nell’ambiente living, anzi, conta ancora più, perché è possibile dare spazio contemporaneamente sia al gusto, sia alla praticità.

Evoluzione del soggiorno: la personalizzazione del living

Non potrebbe essere altrimenti, se si considera l’evoluzione che ha avuto il salotto. Da stanza dedicata unicamente ai momenti di relax, è divenuto anche luogo di lavoro, di studio e ambiente dove far giocare i bambini.
Per riuscire a vivere tutto questo nel migliore dei modi, è consigliabile puntare sulla personalizzazione dell’arredamento. Una realtà oggi concreta, grazie a elementi come le pareti componibili.

Arredare il soggiorno con una parete componibile

Perfette per i soggiorni di piccole dimensioni, le pareti componibili permettono di pensare all’ordine senza mettere in secondo piano l’estetica.

consigli arredamento salotto piccolo

Cercare la migliore soluzione per l’ambiente living significa poter scegliere, ad esempio, tra soluzioni con cestoni a terra e robusti pensili, compromesso perfetto per chi ha bisogno di fare ordine in salotto, senza però rinunciare a sistemare un televisore.
Quando lo spazio è davvero contenuto si può comunque giocare con l’arredamento e scegliere una parete componibile caratterizzata unicamente da pensili sospesi.

arredare soggiorni piccoli

In casi come questo, siamo davanti a soluzioni che ci consentono di apprezzare a pieno il connubio tra praticità ed essenzialità estetica.

Puntare al minimal, spogliare le composizioni di qualsiasi eccesso e ritrovarsi con quella sensazione di buon gusto, è fondamentale per vivere al meglio un ambiente come il salotto, in molti casi il protagonista assoluto della casa.

Non solo senso pratico: la bellezza delle pareti componibili

Quando si parla di pareti componibili, però, è bene non focalizzarsi unicamente sulla praticità, ma anche sui dettagli estetici.

Ad esempio, questi versatili elementi d’arredo sono perfetti per chi vuole giocare con i colori. Facendo attenzione all’armonia generale, è possibile dare spazio ad abbinamenti molto azzeccati, che non fanno altro che rendere ancora più bello l’ambiente.

Ovviamente si può lavorare molto anche con i materiali.

come arredare soggiorni monolocale

Se si ama particolarmente uno stile (per esempio, lo stile di arredamento nordico), si può scegliere una parete componibile nella quale prevale il legno, fondamentale nell’estetica degli ambienti arredati tenendo conto di linee stilistiche che guardano al freddo nord, terra di gelo climatico e di bellezze estetiche che richiamano l’importanza dell’essenzialità strizzando l’occhio ai colori di una natura meravigliosa.

 

E se il soggiorno è un monolocale?

Non c’è che dire: quando ci si muove nell’universo delle pareti componibili, si possono trovare tantissime soluzioni una più bella dell’altra!

Chi dice che in una casa piccola non ci si possa sbizzarrire dal punto di vista dell’arredamento, forse non ha mai visto una parete componibile pensata per un monolocale.
Gradevoli dal punto di vista estetico, sono una vera gioia per gli amanti della praticità e dei trucchi salva spazio.

Pensate che, in alcuni casi, possono anche racchiudere dei tavolini e, ovviamente, permettere di posizionare un televisore per godersi ancora di più il meritato relax nell’ambiente living.
Ovviamente nessuno vieta di acquistare una parete componibile anche se si ha un soggiorno grande! In casi come questi si può spaziare ancora di più e sceglierne una con un angolo ufficio, in modo da sfruttare al meglio gli spazi.

Lascia un commento

Carrello
Torna su