Come disporre i divani in soggiorno

Scegliere il divano giusto per il salotto non è solo selezionare la stoffa, il modello, la dimensione, presenza del pouf o meno… Bisogna decidere la disposizione, a seconda della conformazione della stanza e degli altri elementi presenti.

In una frase: mai acquistare solo con gli occhi. La scelta del divano deve partire da un progetto completo della zona living, dove la disposizione è parte fondamentale.

Qual è il modo migliore per disporre due divani? Qual è la distanza ottimale tra il divano e il tavolo? Come disporre il divano se la stanza è piccola? Continua a leggere.

Cosa mettere nell’angolo tra due divani

Una delle disposizioni più comuni quando si hanno due divani è la collocazione a L. Qual è il modo migliore per riempire l’angolo vuoto che si crea tra i due divani?

  • una lampada da terra crea atmosfera ed è un oggetto di design che completa l’angolo divano con stile;
  • un tavolino, come piano di appoggio per libri, riviste, tazze di tè, bicchieri di vino… e una lampada da tavolo, per le nostre letture;
  • una bella pianta rigogliosa, come il Ficus, la Kenzia e la Sansevieria.
  • una libreria ad angolo per gli appassionati lettori. Ogni spazio è buono per collocare i libri.
libreria Kato ad Angolo di itamoby

Libreria Kato Angolo B

La distanza ideale tra divano e parete attrezzata

La parete attrezzata è un must have in salotto. È infatti l’ideale per organizzare lo spazio in modo ottimale, dato che può essere libreria, credenza, un ottimo modo per esporre oggetti decorativi e in qualche caso anche un porta TV.

A quale distanza dalla parete attrezzata va collocato il divano?

Bisogna fare una distinzione:

  • se la parete attrezzata comprende anche il porta TV, il divano deve essere posto per forza di cose di fronte ad essa. In questo caso la distanza da osservare è quella necessaria per guardare il televisore in modo ottimale, in modo che non sia né troppo distante né troppo vicino a chi sta seduto dal divano.
  • in caso contrario la parete attrezzata può essere collocata lontano dal divano, anche alle sue spalle. L’importante è non posizionare la parete attrezzata esattamente sopra al divano, ma di lasciare un metro di distanza, sia per una questione pratica che estetica.
come posizionare il divano

Photo Credits: @gaiamiacola.it

Posizionare il divano al centro della stanza

Non tutti possono permettersi di collocare il divano in mezzo al soggiorno. Il requisito base è che la stanza sia grande e ariosa.

Nella maggior parte delle stanze di piccole dimensioni non c’è spazio fisico per collocare un divano nel mezzo della via, ma anche se ci fosse vi sconsigliamo di provare. Il risultato sarebbe un ambiente soffocante, che sembra ancora più piccolo di quello che è in realtà.

Se, invece, lo spazio non è un problema, il divano al centro della stanza crea un ambiente elegante e pieno di stile, come un’isola di relax in mezzo al mare della quotidianità.

Puoi scegliere un divano angolare, oppure due divani posti uno di fianco all’altro, corredati di una bella poltrona.

Divano Medea

Divano Medea

Come mettere il divano alle spalle dell’ingresso

Succede spesso, quando l’ingresso si apre direttamente nell’open space della zona giorno, che il divano debba essere collocato di spalle all’ingresso. Tendenzialmente sarebbe meglio evitarlo, dato che il retro del divano collocato in mezzo alla stanza, e non addossato al muro, conferisce all’ambiente un’impressione di chiusura.

Quando non c’è altra soluzione, cerca di non collocare il divano direttamente di fronte all’ingresso, ma di spostarlo verso il lato, meglio se perpendicolarmente alla porta.

Posizionare il divano in base alle finestre

Divano sotto la finestra: sì o no? Meglio di no, a meno che non se ne possa fare a meno.

Infatti il divano è direttamente correlato alla TV, e si sa che sottoporre qualsiasi schermo alla luce diretta del sole non è salutare per la nostra vista. Neppure se la finestra è dietro alla televisione, e quindi di fronte al divano.

La collocazione ideale della finestra è a lato del divano (e della TV).

disposizione divani salotto

Photo Credits: @gaiamicola.it

Come disporre il divano e la TV

La naturale collocazione della TV è davanti al divano. Ma qual è la distanza giusta?

Dipende da tre fattori: la dimensione del televisore, la definizione dello schermo (HD, Full HD, Ultra HD) e l’acutezza visiva dello spettatore.

Possiamo individuare come distanza di visione ottimale quella direttamente proporzionale alle dimensioni dello schermo ed inversamente proporzionale alla sua definizione. Infatti quando si è troppo vicini si distinguono i pixel, mentre quando si è troppo lontani la definizione diminuisce a scapito di una buona visione.

Qual è la distanza minima tra tavolo e divano?

Nella stanza ideale tavolo e divano devono essere ben distanti tra loro, in modo da separare visivamente le due zone, pranzo e relax, e lasciare spazio di muoversi tra l’una e l’altra.

Se la stanza è piccola, ci sono due soluzioni possibili. La prima prevede di disporre la stanza in questo modo: da un lato della stanza si colloca la cucina, dall’altra parte il divano mentre al centro, a dividere le due zone, verrà collocato il tavolo.

La seconda prevede invece una divisione in diagonale della stanza: in una parete la cucina, il tavolo dall’altra parte della stanza alla stessa altezza, mentre nell’angolo opposto la zona divano.

Divano Paloma

Divano Paloma

 

Come pensi di disporre il divano nel salotto o zona giorno? Scrivicelo nei commenti.