Come organizzare una libreria: 7 consigli pratici

Se sei capitato in questa pagina ci sono due possibilità: la tua libreria è disordinata, i libri sono collocati sugli scaffali senza criterio e stai cercando un buon metodo per riordinare gli scaffali, oppure sei un lettore accanito e hai più libri che spazio per collocarli, ami riorganizzare saltuariamente la tua libreria e sei alla ricerca di un nuovo modo per riordinarla.

In entrambi i casi sei nel posto giusto.

Come organizzare la libreria in modo che sia ordinata e soddisfi il tuo criterio estetico? Ecco 7 metodi tra cui scegliere… prima di finire sommersi dai libri!

La base da cui partire per allestire una libreria

Scegliere il metodo per disporre i libri non è l’unica cosa a cui pensare quando si mette in ordine la libreria. Ci sono altri passaggi da seguire e altri elementi da considerare.

Innanzitutto bisogna partire effettuando un check dei libri. Non c’è bisogno di scandagliarli con la lente d’ingrandimento, è sufficiente passarli in rassegna velocemente, per capirne la quantità, le dimensioni, i generi e le collane che possediamo, e se c’è qualcosa di cui ci si può liberare.

Tutti gli amanti dei libri grideranno all’orrore per quest’ultima affermazione: gettare via dei libri, sacrilegio! Eppure a volte, molto molto raramente, ci può essere qualche volume di cui si può fare a meno, magari un libro doppio, oppure un romanzo senza né arte né parte che risale ai tempi della tua adolescenza, che non aggiunge alcun valore alla tua collezione.

A questo punto, dato che abbiamo un’idea di ciò che davvero possediamo, possiamo decidere come disporre i libri sugli scaffali. Ma di questo parleremo tra poco.

Un elemento importantissimo da considerare è questo: in una libreria non possono trovare spazio solo i libri. Al contrario devono essere bilanciati con altri oggetti. Sì, lo sappiamo, i libri sono tantissimi e lo spazio ti sembra poco già così. Tuttavia, a livello estetico è tutta un’altra storia quando si inseriscono elementi decorativi a interrompere la monotonia del dorso delle copertine.

Puoi scegliere tra soprammobili di vario genere, che corrispondono alle tue passioni, oppure inserire dei piccoli quadri che racchiudono stampe delle tue opere d’arte preferite, fotografie dei momenti più belli della tua vita, oppure le tue citazioni preferite.

Allestire libreria

Libreria Trek 5 di itamoby

Come ordinare una libreria?

Ci sono innumerevoli modi per ordinare i libri sugli scaffali, da quelli logici, come l’ordine cronologico, per autore, per genere, a quelli estetici, come l’ordine per forma, colore, dimensione. Eccone un elenco:

1. Dividere i libri per genere e argomento.

Romanzi rosa, fantasy, gialli, saggistica, libri di viaggi, volumi religiosi… Ad ogni scaffale il suo tema!

2. In ordine cronologico.

Di quando sono stati scritti oppure seguendo la data di acquisto? Nel primo caso si tratta di un’operazione dispendiosa in termini di tempo, nel secondo si richiede di essere estremamente ordinati per non mischiare i volumi tra loro.

3. In ordine per autore.

Utile soprattutto se possediamo parecchi volumi che hanno lo stesso autore. Inoltre con l’ordine alfabetico non si può sbagliare: quando si cerca un libro è impossibile non trovarlo subito.

4. In ordine per collana.

Quanto è piacevole vedere i libri della stessa serie collocati insieme uno vicino all’altro?

5. In ordine per colore.

A formare una scala in progressione, come l’arcobaleno. Molti amano questo metodo per ordinare i libri, perché ha un impatto visivo molto forte.

6. In ordine per dimensione.

Partire dal basso per collocare i più grandi, per lasciare agli scaffali in alto i volumi più piccoli.

7. Per altezza.

Forse sembra un po’ da maniaci, tuttavia dividere i libri per altezza presenta diversi vantaggi, tra cui quello di raggruppare insieme per forza di cose i libri della stessa collana.

Qual è il metodo migliore?
La risposta è semplice: non esiste. Ciascuno di noi dovrebbe scegliere quello che più ci aggrada e ci appartiene. Ogni lettore sa dentro di sé qual è il suo modo, personalissimo e peculiare, per organizzare la libreria. A volte rimane lo stesso per tutta la vita, altre volte si modifica nel tempo, soprattutto se il volume dei libri aumenta a dismisura.

Sistemare libri

Libreria Kato Angolare di itamoby

Come sistemare tanti libri in casa

Una cosa è certa: i lettori più accaniti, appassionati bibliofili, amanti della carta sopra la comodità salvaspazio del Kindle, sono sommersi dai libri. Un’intera libreria, a meno che non occupi un’intera parete di una stanza di grandi dimensioni, non è sufficiente.

D’altra parte, ogni bookaholic che si rispetti non accetta di essere separato dai suoi adorati libri. Dove collocarli, dunque?

Il nostro consiglio è: in ogni stanza della casa. Incomincia con il salotto e la camera da letto, ma i libri possono essere collocati anche all’ingresso, e, perché no, anche in cucina.

In questo modo la tua casa sprizzerà da tutti gli angoli il tuo amore per i libri.

 

Hai deciso come organizzare la tua libreria? Utilizzerai l’ordine per autore oppure quello per colore? Raccontaci la tua libreria nei commenti.

Lascia un commento

Carrello
Torna su