Sedie per la cucina: consigli per sceglierle al meglio

Perchè la scelta delle sedie per la cucina è così importante?

Semplice: perchè la cucina è un ambiente importantissimo.

Quando la si arreda bisogna considerare diversi aspetti, concentrandosi sulla creazione di un ambiente confortevole e capace di comunicare calore, ma senza trascurare la funzionalità.

Nelle cucine moderne, che vengono utilizzate da persone che hanno sempre meno tempo ma non perdono la voglia di preparare delizie per coloro che amano, è essenziale equilibrare questi due aspetti.

Ecco perché è molto importante concentrarsi sulla scelta delle sedie per la cucina. Questi complementi sono decisivi per completare nel migliore dei modi l’arredamento di uno degli ambienti indoor principali della casa.

Quali sono i consigli per sceglierle al meglio? Vediamone assieme qualcuno.

Attenzione alla leggerezza: il peso delle sedie

Una delle prime cose da considerare quando si scelgono le sedie per la cucina è il loro peso. Facendo attenzione a questo aspetto si conciliano due obiettivi, ossia l’estetica e la praticità. In un ambiente come la cucina è infatti importante perseguirli entrambi, per realizzare un arredamento appagante dal punto di vista visivo e semplice da gestire.

Non bisogna infatti dimenticare che in cucina, soprattutto per motivi di pulizia, capita spesso di spostare le sedie. Ecco perché è bene sceglierle leggere!

Non trovate che sia molto più comodo?

sedie cucina altezza peso

Evitare le sedie in tessuto o quelle imbottite

Sì, lo so! In commercio ci sono tantissime splendide sedie in tessuto e imbottite!

Guardandole, viene spesso voglia di acquistarle per la cucina e di osare creativamente. Ovviamente nulla lo impedisce ma è meglio evitare questa scelta, se si ha intenzione di non incontrare difficoltà nei processi di pulizia.

Per questo motivo è utile concentrarsi su sedie in materiale plastico o, ancora meglio, sulle sedie da cucina in legno.

Non dimenticare l’armonia con il tavolo

Quando si scelgono le sedie da cucina è impossibile non pensare… al tavolo! Questi elementi sono fondamentali per l’arredamento di quello che, come abbiamo già ricordato, è uno degli degli ambienti indoor più importanti della casa.

Come regolarsi? Ricordando che basta anche un singolo particolare per legarli e per creare un effetto estetico gradevole.

Qualche esempio pratico?

La scelta di acquistare sedie con i colori della seduta che richiamano quelli del tavolo o, ancora meglio, quelli del top della cucina. La tendenza più diffusa da un po’ di tempo a questa parte è quella di evitare la rigidità assoluta.

Basta anche un singolo dettaglio grafico o cromatico che richiami altri elementi d’arredo della cucina per stupire gli ospiti e, soprattutto, per trovarsi bene in una delle stanze più importanti della casa.

sedie tavoli per cucina

Attenzione alle dimensioni delle sedie!

Un altro aspetto del quale è bene tenere conto quando si scelgono le sedie per la cucina riguarda le dimensioni. Quali consigli è meglio seguire?

Prima di tutto bisognerebbe controllare la distanza tra la seduta e il piano del tavolo, che non dovrebbe essere superiore ai 30 cm. Un particolare da curare nella scelta sono anche le dimensioni dello schienale, che non dovrebbe essere troppo alto.

Per quale motivo? Per il semplice fatto che scegliere una sedia con uno schienale basso consente una maggior libertà di movimento in un ambiente indoor dove, come abbiamo già ricordato, è necessario spostarsi agevolmente sia che si cucini, sia che ci si dedichi alle pulizie.

Il materiale migliore per le sedie da cucina? Un mix di fibre naturali e artificiali

Per scegliere al meglio le sedie per la cucina è fondamentale concentrarsi anche sulla scelta del materiale. Uno dei consigli migliori da seguire consiste nell’orientarsi su un mix tra fibre naturali, per esempio il lino, e fibre artificiali come il poliestere. In questo modo si coniugano resistenza, gradevolezza estetica e facilità nella pulizia.

 

Come vedete i fattori da considerare per la scelta ottimale di una sedia da cucina sono numerosi. Non bisogna sorprendersi in quanto si parla comunque di un ambiente fulcro di creatività e gioia, che per questo deve essere curato nei minimi dettagli!

 

Lascia un commento

Carrello
Torna su