Come arredare casa in stile industriale

Open space, travi a vista, mobili vissuti, materiali grezzi, prevalenza del grigio e del marrone. Non è un caso se lo stile industriale si chiama così: si ispira allo stile delle fabbriche della seconda metà del secolo scorso.

Per poter arredare una casa in vero stile industriale servono dunque alcuni elementi strutturali particolari, come uno spazio open space, meglio se su due piani, mattoni a vista o mura in cemento grezzo, una scala in acciaio. In mancanza di questi si può comunque ricreare un arredamento industriale, con qualche piccolo accorgimento per ricreare il più possibile l’atmosfera delle fabbriche.

Vediamo insieme come.

Che cos’è lo stile industriale

Lo stile industriale nasce a New York negli anni ’50 con un’esigenza pratica. L’obiettivo era quello di recuperare gli spazi inutilizzati delle fabbriche abbandonate, adibendole ad abitazioni. Da New York prende piede e si afferma nelle grandi città di tutto il mondo, fino a diventare oggi uno degli stili d’interior design più amati.

I colori dominanti sono il grigio e il marrone, i colori industriali per eccellenza. I materiali più amati sono i metalli e il legno, meglio se vissuti.

Un living in stile industriale può essere arredato in questo modo: partiamo dalla pittura delle pareti, in un grigio chiaro. Il tavolo ha le gambe in ferro e il piano in legno naturale, le sedie sono in metallo verniciato in colori vivaci, come il rosso, il blu, il giallo, il verde. Il divano è rigorosamente in pelle marrone, meglio se con qualche graffio e segno di usura.

La cucina è realizzata con una finitura in legno naturale, di colore scuro ma ricco, come il noce. I dettagli, come il piano di lavoro e la cappa in acciaio, sono in metallo.

I complementi di arredo sono in stile vintage, come lampade a sospensione in rame, oppure lampade da tavolo con il paralume in velluto.

Le credenze non esistono. Al loro posto ci sono scaffali in metallo e legno, con gli utensili, i piatti e i barattoli a vista.

libreria a muro in stile industriale
Composizione libreria a muro 1820

Arredamento Industrial Chic o Industrial Vintage?

Lo stile industriale è noto anche con i nomi Arredamento Industrial Chic e Arredamento Industrial Vintage.

Sono due stili diversi o parliamo della stessa cosa?

Si tratta semplicemente di una piccola differenza di sfumatura.

L’Industrial Chic pone l’accento sull’eleganza e la raffinatezza, si mantiene su colori tenui, come il grigio e i toni caldi del panna e del marrone. Presta una grande attenzione alla scelta dei dettagli, che sono contemporanei e di design.

L’arredamento Industrial Vintage, invece, punta maggiormente su elementi d’arredo vintage, come un divano in pelle, vecchi orologi, una madia antica, un baule da viaggio in cuoio, una sedia a pavone. L’accoppiata industrial e vintage potrebbe sembrare insolita a un primo acchito. In realtà è un abbinamento avvincente e ben assortito: la funzionalità della modernità si mitiga con il calore delle cose di una volta.

Consolle allungabile Nordica
Consolle allungabile Nordica

5 consigli per arredare casa in stile industriale

Qualche idea curiosa per far sì che il tuo arredamento in stile industriale si faccia notare? Leggi 5 consigli originali e pieni di stile.

1) Mattoni a vista? Utilizza la carta da parati.

La tipica casa in stile industriale ha le pareti con i mattoncini a vista. Però spesso le nostre mura sono in muratura, e i mattoncini diventano una scelta più complicata e forse anche eccessivamente dispendiosa.

La soluzione perfetta? Una carta da parati che riproduce il disegno dei mattoncini. Se vi piace il fai da te sarà divertente applicarla al muro! Applicala solo su una parte del soggiorno, in una sola parete oppure in una zona ad angolo.

Anche se non si tratta di veri e propri mattoncini, l’effetto finale è proprio quello di uno stile industriale perfetto.

arredamento in stile industriale
Photo Credits: @mondodesign.it

2) Pavimenti industriali? Scegli pavimenti in gres grigio.

Anche i pavimenti in un appartamento si discostano dalla struttura originale delle prime case in stile industriale, che nascevano da vecchi spazi adibiti alle fabbriche. Infatti è difficile trovare in un appartamento moderno i pavimenti tipici delle fabbriche, di solito sono in cemento grezzo. Però l’effetto si può riprodurre scegliendo mattonelle dai grossi tagli in gres grigio.

3) Il tavolo da pranzo perfetto? In legno e ferro.

Il tavolo da pranzo è sempre l’elemento più importante del soggiorno, e come tale va scelto con grande attenzione, perché ha grande peso nella riuscita complessiva dell’arredamento della stanza. Per questo motivo per ottenere uno stile industriale perfetto, bisogna prestare particolare attenzione al tavolo.

L’ideale è un modello con la struttura in ferro e il piano in legno, per mettere insieme i due elementi principali dell’arredamento industriale, il metallo e il legno appunto.

tavolo Achille di itamoby, tavolo in stile industriale
Tavolo Achille

4) Il reciclo: come utilizzare i pallet in maniera creativa.

Lo stile industriale lascia spazio al riutilizzo di mobili e oggetti vecchi, spesso riarrangiati a un ruolo diverso da quello che aveva in origine. Un’idea che dona modernità è quella di utilizzare i pallet industriali per creare dei mobili originali.

Potete innanzitutto utilizzarli per costruire un grazioso tavolino da salotto, da ricoprire sulla superficie con un piano di vetro.

Un’altra idea è quella di utilizzare i pallet come struttura del letto, oppure come scaffali per i libri.

5) Illuminazione: lampadine grezze o lampadari in metallo!

L’illuminazione preferita dello stile industriale è così semplice da risultare quasi sguarnita: via libera alle lampadine nude e crude pendenti dal soffitto, oppure ai lampadari in metallo grezzo o dipinto di nero.

arredamento in stile industriale
Photocredits: @Pinterest

Come arredare un soggiorno in stile industriale

Il soggiorno è la stanza che più delle altre si predispone a un arredamento in stile industriale, soprattutto se è un open space.

Intendiamoci, anche la cucina, il bagno e la camera da letto possono essere arredati industrial style, ma il salotto è l’apoteosi dell’industrial.

Come arredare un soggiorno in stile industriale in modo originale e vivace?

Incominciamo dai due elementi principi del salotto, il divano e il tavolo, che dividono l’ambiente in due zone, quella adibita ai pasti e quella per il relax.

Il divano deve essere in pelle, marrone o verde. Il tavolino può essere realizzato con dei pallet, oppure potete scegliere un modello in metallo semplice o in legno naturale.

Il tavolo industrial ha la struttura in ferro e il piano in legno. Osate con le sedie: sempre in metallo, ma dipinte di un colore vivace, ad accendere l’ambiente.

Scegliete complementi di arredo vintage, come orologi a cucù o con gli ingranaggi a vista, lampade con paralume in rame, una madia antica.

Un tocco originale? Appendi al muro una vecchia bicicletta, oppure il cofano di una macchina d’epoca, come la 500. Più industriale di così…!

 

Che ne pensate dell’arredamento industriale? Vi piace oppure preferite uno stile più romantico? Diteci la vostra nei commenti!

 

3 commenti su “Come arredare casa in stile industriale”

  1. Lo stile industriale è una mia passione. Ho creato nel mio piccolo rifugio uno stile vintage industraile. Mi piacciono molto il contrasto tra il metallo e il llegno ma soprattutto amo sentirmi in una casa accogliente e piena di ricordi di un tempo vissuto.

  2. Pingback: Camera da letto in stile industriale: i nostri consigli per la configurazione - [email protected]

Lascia un commento

Carrello
Torna su