Letto singolo: misure, caratteristiche e consigli utili

I numeri parlano chiaro: passiamo circa un terzo della nostra vita a letto e dal buon sonno dipende la riuscita di molte attività della giornata.

La scelta di un buon letto singolo è quindi importantissima. Questo vale sia che si parli di un adulto, sia che si abbia a che fare con la progettazione della camera da letto di un bimbo.

I consigli per non sbagliare quali sono? Eccoli qui per voi!

Attenzione ai sostegni per la schiena e al materasso

La scelta del letto risulta cruciale soprattutto quando si progetta la camera per un bambino o per un ragazzo.

Nella fase di crescita è cruciale curare la salute del collo e della schiena. Per questo motivo è fondamentale scegliere il letto facendo attenzione ai sostegni e alla qualità del materasso.

letto-singolo-spalleria-supporti

L’importanza della scelta del modello

Se scegliendo un letto singolo per un bambino si pensa anche a come ottimizzare le spese presenti e future, è bene curare con molta attenzione la selezione del modello. Cosa significa, in concreto?

Evitare di scegliere letti particolarmente appariscenti o con motivi legati al mondo dell’infanzia. I bambini crescono e in pochissimo tempo i loro gusti possono cambiare radicalmente.

Se si ha intenzione di non dover affrontare spese improvvise è quindi consigliabile optare per letti singoli con un design pulito e con tinte non troppo accese. L’ideale è sceglierne uno color pastello, cosa ne pensate?

misure letto singolo

L’ottimizzazione dello spazio

L’ottimizzazione dello spazio, oggi, è un tema cruciale. Quando si sceglie un letto singolo è possibile tenerla presente? Senza dubbio sì! Un modo per farlo consiste nello scegliere un letto imbottito, perfetto per riporci dentro biancheria, asciugamani o abiti.

Letto a scomparsa? Perché no!

Anche il letto singolo a scomparsa può rivelarsi un’ottima scelta per ottimizzare gli spazi, sia nella camera di un bambino sia nella stanza di un single.

Per gestirli ulteriormente è bene sfruttare ogni angolo. Ciò significa che, nel mobile dove il letto viene riposto è possibile ricavare una piccola libreria o un angolo dove riporre oggetti utilizzati nella stanza.

Ovviamente è fondamentale studiare a fondo l’ingombro. Il letto singolo a scomparsa, soluzione molto apprezzata da chi ha un monolocale, non deve interferire con il resto delle attività. Bisogna studiare al centimetro, ma ne vale davvero la pena se si ha una casa particolarmente piccola!

letto singolo scomparsa

Viva il letto di design

Il letto singolo può sembrare un elemento che non si presta a spaziare dal punto di vista del design. Niente di più falso!

Oggi, infatti, si possono scegliere letti singoli molto interessanti e creativi. Di consigli al proposito se ne possono dare davvero tanti. Tra i più importanti è possibile ricordare l’armonia tra i diversi stili.

Scegliere un letto singolo con la testata decapata ha infatti poco senso se il resto della stanza non è caratterizzato da stile Shabby Chic.

Letto singolo a baldacchino, una scelta super raffinata

Tra le scelte di design più raffinate dedicate a chi non vuole sbagliare quando acquista il letto singolo c’è quella del baldacchino.

Elemento solenne ed elegante, riesce sena dubbio a catalizzare l’attenzione nel complesso dell’arredamento. A meno che non si punti a un effetto ridondante, il consiglio è quello di sceglierlo il più discreto possibile.

Come già ricordato, l’obiettivo deve essere quello di esprimere eleganza e raffinatezza in un ambiente intimo come la camera da letto.

 

Il letto singolo è un elemento d’arredo spesso trascurato in quanto meno imponente del matrimoniale, ma in grado di fare un’ottima figura se scelto con la giusta cura, rispettando sia lo stile della camera, sia la salute di chi dovrà utilizzarlo.