Come scegliere i colori per il salotto

Il salotto è la stanza dedicata alla convivialità, la prima carta d’identità della casa. In questo ambiente indoor, la cui armonia è essenziale per una casa davvero confortevole, si passano momenti di relax con la famiglia o da soli, ci si ritrova con gli amici dopo una faticosa giornata di lavoro e si scaricano le tensioni della giornata vivendo i propri hobby o cercando semplicemente di allontanare i pensieri dalle preoccupazioni.

Chiunque sia appassionato di arredamento o tenga minimamente a organizzare e gestire le caratteristiche della casa in maniera completa sa perfettamente che non è possibile lasciare al caso la scelta dei colori per i mobili e le pareti del salotto, la prima stanza che viene vista da chi visita la casa.

Non importa lo stile, che è ovviamente legato alle inclinazioni personali di ciascuno: i mobili del salotto devono essere sempre acquistati tenendo conto di indicazioni cromatiche che aiutino a creare una determinata atmosfera, che dovrebbe essere il più rilassante possibile.

I colori perfetti per il salotto: ecco quelli che rilassano di più

Tenendo fermo il fatto che chiunque scelga l’arredamento per il salotto abbia in mente delle opzioni capaci di creare un’atmosfera elegante, rilassante e armonica, possiamo entrare ora nel dettaglio delle cromie più congeniali per questo effetto.

Quali sono? Senza dubbio i toni del blu e del verde hanno un ruolo centrale in questo ambito. Sceglierli per le pareti può essere rischioso, a meno che non si orienti l’arredamento verso un approccio stilistico particolarmente eclettico.

Ottimi per i mobili e gli accessori, questi colori favoriscono la distensione dei nervi al pari di tinte come il marrone e altri toni caldi simili. Nell’ultimo caso è però consigliabile mixare accessori color panna, avorio o sabbia.

Per quale motivo? Perché esagerare troppo con i colori caldi, specialmente se si parla di tinte vicine al rosso o al marrone, significa rischiare effetti stimolanti, che possono essere più dannosi che benefici soprattutto in persone che vivono momenti di particolare stress e hanno bisogno di rendere il salotto il luogo perfetto per staccare i pensieri dai problemi di ogni giorno.

Come decidere i colori del salotto: le riflessioni iniziali

Quando si scelgono i colori per il salotto è opportuno fare delle riflessioni preliminari, pensando alla destinazione principale dell’ambiente. Si ha intenzione di utilizzarlo unicamente per momenti di relax oppure di renderlo protagonista di cene e aperitivi con gli amici? Rispondere a una domanda di questo tipo è molto importante, dal momento che la risposta è utile per decidere come impostare cromaticamente l’ambiente.

Data questa doverosa premessa è bene ricordare la possibilità di giocare sulla base di palette cromatiche incentrate su 2/3 colori. Come è meglio gestire il tutto? Ricordando che, in caso di pareti bianche, è possibile scegliere le cromie con maggior libertà.

Se invece ci si orienta su pareti di colori diversi – per esempio blu o verde – è bene porre maggiore attenzione all’armonia degli arredi.

In ogni caso è possibile optare per una tinta dominante e per altre secondarie, da scegliere per esempio per gli accessori, lasciando il primo colore ai mobili più grandi. Un esempio? Per un effetto rilassante ma comunque creativo è possibile scegliere il rosso mattone per gli arredi più importanti come il divano e il tavolo, e dare spazio al verde per gli accessori.

Cosa ne pensate invece del lilla? Si tratta di un colore pastello che ha sempre il suo perché, soprattutto nel salotto di una casa arredata in stile Shabby Chic. Si può utilizzare per la fodera del divano, per giocare con gli accessori orientandosi su cromie come il color sabbia e il bianco, per un effetto estetico equilibrato ma capace di catturare l’attenzione.

Lascia un commento

Carrello
Torna su