Come arredare una camera da letto in stile shabby chic?

Camera da letto Shabby Chic

Foto di PublicDomainArchive da Pixabay

Arredare con vecchi mobili che non mascherano la loro età è diventato un ottimo metodo per dare carattere e calore ad ambienti di qualsiasi tipo, soprattutto a quelli casalinghi.

Una camera da letto shabby chic è il desiderio di molte persone e per questo mi sembra giusto dare alcune indicazioni per scegliere i mobili migliori e, perché no, per creare con le proprie mani arredi vissuti ma eleganti.

Andiamo a vedere le caratteristiche e alcuni consigli che possono essere utili a tutti coloro che vogliono utilizzare questo stile per la stanza più personale della propria abitazione.

Come selezionare i mobili shabby per camera da letto

Per scegliere oculatamente i mobili shabby chic bisogna conoscere perfettamente cosa significhi questo termine e come è trasposto nel mondo dell’arredamento.

Letteralmente shabby-chic si può tradurre come trasandato-elegante o malandato-raffinato. Praticamente definisce quei mobili che sono (o sembrano) un po’ rovinati dal tempo, ma che conservano tutto il loro fascino e il loro prestigio.

Si può ottenere l’effetto shabby anche accostando con gusto colori, fantasie, materiali, design di epoche diverse.

L’obiettivo di chi arreda in questo stile non è la perfezione estetica, la pulizia delle linee, anzi punta su elementi usati, verniciature consunte, oggetti restaurati lasciando evidenti i segni degli anni.

Fanno parte del shabby chic arredi:

  • Vintage
  • D’epoca
  • Recuperati
  • Dai colori tenui
  • Lussuosi accostati a elementi semplici/poveri

Le imperfezioni di vecchi comodini ritrovati in cantina devono essere mitigate da alcuni accenni vezzosi, ad esempio abat-jour raffinate o soprammobili delicati.

Seguendo lo stesso principio, un armadio ridipinto con una tinta pastello può stare vicino a una consolle per il trucco di legno scuro o con elementi in ferro battuto.

La parola d’ordine per realizzare una camera da letto shabby è: equilibrio.

camera da letto Shabby Chic

Fonte @Unsplash

Il letto shabby: caratteristiche e spunti

Il letto è sicuramente l’elemento focale della stanza e per questo bisogna sceglierlo con particolare cura se si vuole creare una certa armonia nell’ambiente.

Non si può parlare di un unico letto shabby, bisogna considerare le peculiarità di diversi letti shabby chic che possono caratterizzare camere da letto totalmente diverse l’una dall’altra, ma sempre riconducibili a questo stile.

I materiali su cui focalizzarsi sono il legno, i tessuti naturali, i metalli non lucidi (ferro, ottone, rame ossidato). Ognuno di essi comprende una serie di sottocategorie che possono essere selezionate per personalizzare al massimo il proprio letto.

Anche il design è una caratteristica che permette di dire: questo letto è shabby chic.

Una testiera sagomata e rivestita in tessuto rispecchia questo stile tanto quanto un letto a baldacchino in legno dai bordi scoloriti.

Si può scegliere anche un letto senza testiera ma con una struttura che copre i piedini fatta di vecchie assi recuperate e trattate oppure ricoperto da cuscini di diverse dimensioni e dalle fantasie romantiche.

Molto spesso basta un piccolo elemento per trasformare un letto matrimoniale in uno dall’aria shabby, ad esempio si appendere sopra di esso una tenda leggera che imita l’aspetto vintage del baldacchino.

camera da letto Shabby Chic

Fonte @Unspalsh – autore Adam Winger

Camera da letto e shabby chic moderno: consigli per coniugare vecchio e nuovo

Si possono selezionare mobili nuovi e moderni per creare una camera da letto shabby chic, non è obbligatorio ricorrere a quelli recuperati da vecchie case o acquistati nei mercatini dell’usato.

I designer hanno recepito questa tendenza e hanno ideato mobili dalle linee minimali ma che comunque richiamano le atmosfere shabby.

Letti in ferro battuto, nella visione moderna, possono essere caratterizzati da linee curve senza troppi fronzoli, rappresentando comunque questo stile che strizza sempre l’occhio a ciò che viene dal passato.

Anche i tessuti possono diventare i protagonisti del look shabby chic moderno della camera da letto. Tende, cuscini, coperte, carte da parati, rivestimenti di poltrone e divanetti devono essere caratterizzati da fantasie bucoliche, disegni tono su tono, arabeschi, ma sempre sobri.

I colori tenui sono sempre quelli che la fanno da padroni, il bianco prima di tutti, ma non guastano piccoli guizzi vivaci che conferiscono carattere al romanticismo tipico di questo stile.

Se si ha una camera da letto puramente moderna e si vuole conferire una sfumatura shabby, si possono inserire piccoli elementi come lampade retrò, piccoli cesti in vimini, un lampadario dal sapore antico, soprammobili che rimandano alla Provenza o alla campagna inglese.

come arredare camera da letto shabby chic

Fonte @Unsplash – Autore Jelena Mirkovic

Idee per shabby chic fai da te: prezzi contenuti e risultati eccellenti

Lo stile shabby chic si presta moltissimo al fai da te, perché basta avere buon occhio e una discreta manualità per trasformare un mobile vecchio e malandato in uno capace di arricchire l’arredo di una stanza, ma si può anche agire direttamente sui muri.

Le pareti della camera da letto possono diventare shabby chic applicando carte da parati o ridipingendole con tinte che vanno dal bianco all’azzurro carta da zucchero, passando per il color corda, il rosa cipria, i grigi e i verdi delicati.

I prezzi della camera da letto shabby chic si abbassano notevolmente se si dedica un po’ di tempo al restauro di mobili recuperati dalla casa dei genitori e dei nonni oppure acquistati per pochi euro nei mercatini dell’usato.

Basta preparare il mobile (armadio, comodino, comò, letto, ecc…) pulendolo a fondo, entualmente carteggiandolo se lo strato superficiale si stacca, dopodiché lo si vernicia senza cercare di coprire totalmente la base e lo si rifinisce passando la carta abrasiva sugli angoli per conferire un tono ancora più “usato”.

L’effetto finale non preciso è proprio quello che trasforma un semplice pezzo d’arredamento in un elemento shabby da mettere con orgoglio in camera da letto.

In alcuni casi, magari per seguire i nuovi trend inerenti a questo stile di arredamento, è sufficiente dipingere uniformemente il mobile di un colore tenue oppure passare una vernice trasparente su uno leggermente logoro ma ancora in buono stato.

È importante anche personalizzare l’arredamento, soprattutto se si tratta di una camera da letto shabby chic. Basta usare un po’ di fantasia e tanto buongusto.

 

Se hai qualche idea su questo tema condividila con noi.